Biografia

Riccardo Angelo Strano, controtenore

Riccardo Angelo Strano è nato nel 1988 a Catania e si è laureato in Canto Lirico nel 2012 presso il Conservatorio Reale de L’Aia, in Olanda, dopo aver iniziato gli studi di canto ed oboe all’Istituto Musicale V. Bellini di Catania.

Ha affrontato il suo debutto operistico nel 2009, a soli 21 anni, nell’ opera Agrippina di G.F.Haendel, con il ruolo di Nerone, al Koninklijke Schouwburg de L’Aia ed al Teatro L. Pavarotti di Modena (Festival Barocco Grandezze&Meraviglie)

Tra i principali ruoli debuttati recentemente e negli ultimi anni vanno segnalati Nerone ne L’Incoronazione di Poppea di C.Monteverdi al Teatro di Aachen (Germania – 2017/2018),  Lo Scriba nell’oratorio Il Terremoto di A.Draghi, alla Chapelle Royale di Versailles e alla Chapelle Corneille di Rouen ((Francia, 2018) con l’ensemble Le Pohème Harmonique (Vincent Dumestre, direttore),  Un Giovane/Voce lontana in Superflumina di S.Sciarrino al Teatro Massimo di Palermo (2017),  Mustafà/Vendetta ne Il Girello di J.Melani, con l’orchestra barocca Auser Musici (Carlo Ipata, direttore) per il Teatro Verdi di Pisa (2017),  lo Stabat Mater di A.Vivaldi al National Forum of Music di Breslavia con la Wroclaw Baroque Orchestra (Jaroslaw Thiel, direttore – Polonia, 2016), Ruggiero in Alcina di G.F.Händel (2016) e Medoro in Orlando di G.F.Händel (2014/2015) entrambi per l’Ente Luglio Musicale Trapanese, il Cigno nei Carmina Burana di Carl Orff al Teatro Massimo “V. Bellini” di Catania (2015), Nireno in Giulio Cesare in Egitto di G.F.Händel al Teatro Regio di Torino ( Alessandro de Marchi, direttore – 2014), Bacco/Tirsi nei Baccanali di A. Steffani (2016), Acheloo ne La lotta d’Ercole con Acheloo di A. Steffani (2014) ed Orfeo in Orfeo ed Euridice di C.W. Gluck (2014), tutti e tre i ruoli interpretati al Festival della Valle d’Itria di Martina Franca,  lo Spirito in Dido and Aeneas di H.Purcell al Teatro dell ‘ Opera di Roma (Johnathan Webb, direttore – 2013), L’Innocente ne L’ Arlesiana di F. Cilea per il Festival Pergolesi-Spontini al Teatro G.B. Pergolesi di Jesi (Francesco Cilluffo, direttore – 2013), Palemone ne Gli Orti Esperidi di N.Porpora per il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini di Napoli ( Stefano Demicheli, direttore – 2013).

Il suo interesse per gli allestimenti storici lo ha portato a lavorare con registi specializzati nella gestualità barocca come Sigrid T’Hooft, Benjamin Lazar e Milo Pablo Momm.

E’ stato inoltre invitato ad esibirsi in concerto per diversi Festival di tutto il mondo come il Festival Chateau de Versailles con l’ensemble Les Nouveaux Caractères (Sébastien d’Hérin, direttore – Francia, 2016); il Festival “Countertenors from the World” a La Habana promosso da Leo Brower , dove ha anche tenuto una masterclass ed è stato membro di giuria al “Secundo Certamen Mundial de Contratenores” (Cuba, 2016),  presentando il recital Héroes y Amantes; il Festival “Martes de Musica y Opera” al Teatro Degollado di Guadalajara in Messico (2015) con il recital Baroque Kings; il Festival der Jungen Stimmen (Svizzera, 2014) che gli ha permesso di debuttare alla Tonhalle di Zurigo ed al Zentrum Paul Klee di Berna;  il Copenhagen Renaissance Music Festival (Danimarca, 2013);  il Festival Internazionale del Val di Noto “Magie Barocche” (Catania, 2017); il Festival Oude Kerk di Amsterdam (2010); il Festival Dante 2021 di Ravenna dove esegue il Sicut Umbra di L. Dallapiccola (2012).  In più, estende il repertorio sacro fino a composizioni come lo  Stabat Mater di G.Rossini (soprano II) che ha eseguito a Firenze nel 2012, invitato per una produzione del Conservatorio L.Cherubini.

Nel 2015 ha intrapreso una collaborazione, in qualità di cantante solista, con la celebre compagnia di danza contemporanea “Compagnia Zappalà Danza” (Roberto Zappalà, coreografo) con la quale ha debuttato lo spettacolo La Nona, dal caos il corpo al Teatro Massimo V. Bellini di Catania (2015), replicato al Teatro “A. Ponchielli” di Cremona (2016), al Teatro Comunale di Bologna (2017), allo Shaanxi Grand Opera Theater di Xi’an (Cina, 2017) ed al Teatro LAC di Lugano (Svizzera, 2018).

L’intento di promuovere il repertorio barocco nella sua terra, la Sicilia, lo ha portato a cantare per le principali associazioni concertistiche dell’isola, oltre che per il Luglio Musicale Trapanese ed il festival Magie Barocche di Catania: nel 2014, con l’ensemble barocco Les Elèments, si è esibito in un tour di concerti a Catania per l’Associazione Musicale Etnea, a Palermo per l’Associazione per la Musica Antonio il Verso, a Messina per la Filarmonica Laudano ed a Trapani per Amici della Musica ed ha debuttato a Catania il Nisi Dominus di A.Vivaldi, nel 2015 ha presentato, con grande successo, un recital solistico di arie scritte per il celebre castrato Farinelli,  per la Società Catanese Amici della Musica.

Nel Settembre 2016 è stato pubblicato il suo primo disco da solista per l’etichetta londinese Toccata Classics, Francesco Nicola Fago, cantatas and ariettas for solo voice and continuo, una prima discografica mondiale di cantate a voce sola composte da F.N. Fago (1677-1745) eseguite con l’ Ensemble Barocco della Cappella Musicale Santa Teresa dei Maschi di Bari (Sabino Manzo, direttore), progetto che ha ottenuto ottimi riscontri di vendite e critica.

Altre pubblicazioni discografiche includono L’ Arlesiana di F.Cilea e Baccanali di A. Steffani ( Dynamic, Luglio 2015 e Aprile 2017) e, sempre di A.Steffani, la Bongiovanni pubblicherà La lotta d’Ercole con Acheloo (data da definire).

Nel 2018, ancora per Toccata Classics,  verrà pubblicato il secondo cd delle cantate a voce sola di F.N. Fago ed il terzo nel 2019.  Inoltre, nel 2018, l’etichetta italiana FareLive pubblicherà #C.I.P. , Counter Irish Project, un nuovo progetto che vede Riccardo Angelo Strano cimentarsi in un  recital di brani folkloristici Irlandesi appositamente arrangiati per chitarra classica e voce.

Tra i riconoscimenti ottenuti: II premio al IX Concorso Internazionale di Canto Barocco “F. Provenzale” (Napoli, 2012); Menzione Speciale al VII Concorso Internazionale di Canto Barocco “Principe F.M. Ruspoli” (Vignanello, 2015); III premio al XVIII Concorso Internazionale per Cantanti Lirici “Città di Alcamo” (2015); Premio Speciale al “National Forum of Music & Wroclaw Baroque Orchestra” al III Concorso Internazionale di Musica Antica Vocale “Canticum Gaudium” (Poznan, Polonia – 2015); Premio “Miglior Allievo” alla masterclass in canto barocco tenuta dal contralto Sonia Prina (Bari, 2013 e 2014). In più è stato finalista al Concorso di Opera Barocca “Pietro Antonio Cesti” di Innsbruck (Austria, 2017), al Concorso di Canto Barocco di Froville (Francia, 2015) ed Concorso Internazionale di Musica Sacra (Roma, 2011),

Tra gli impegni futuri: ruolo di Apollo nell’opera Parnasso in Festa di G.F.Händel con la Lautten Company di Berlino ( 28 aprile 2018, SchlossTheater di Fulda e 26,27,28 Maggio 2018 ad Halle, Händel Festspiele, Germania); recital solistico al Festival Chateau de Versailles (10 Giugno 2018); recital solistico di Lieder di Schubert con Luca Ballerini al pianoforte e coreografie di Roberto Zappalà (progetto LiedeDuett con la Compagnia Zappalà Danza – Festival BolzanoDanza, Luglio 2018); ruolo di Cleopatra nella serenata a due voci Marco Antonio e Cleopatra di Johann Adolf Hasse al Teatro Ekhof di Gotha (Germania – Giugno, Luglio, Agosto 2018); ruolo de Lo Scriba nell’oratorio Il Terremoto di A.Draghi, con l’ensemble Le Pohème Harmonique (Vincent Dumestre, direttore) per il Sablé Baroque Festival (Francia, Agosto 2018), role of Hippolito in H.Purcell’s pasticcio The enchanted Island (based on Shakespeare’s The tempest) alla  Kammeroper del Teatro And der Wien (Vienna, Ottobre 2018), ruolo di Nireno nell’opera Giulio Cesare in Egitto di G.F.Händel alla Semperoper di Dresda (Germania,  Aprile 2019).